STUDENTI

Guida degli studenti agli esami di ammissione

Guida all'esame di ammissione: Traduzione

Gli esami finiscono sempre… o no?

L’ammissione al Corso di laurea magistrale in traduzione è legata al superamento di un test, teso a verificare l’idoneità dei candidati a frequentare il Corso. L’esame prevede quattro prove scritte, che si svolgono nell’arco di due giorni.

Si tratta di lavorare bene e concentrarsi molto, poi è fatta (be’, almeno fino al prossimo esame).

Le prime due prove consistono nella traduzione scritta di una cartella (1750 battute) dalle due lingue di lavoro in italiano: l’inglese (LL1) obbligatorio per tutti e una seconda lingua (LL2) a vostra scelta tra francese, tedesco, spagnolo, nederlandese e russo.

Poi ci sono i due esami di lingua, che mirano ad accertare una conoscenza di livello C1 di entrambe le lingue, secondo il Quadro Comune Europeo di Riferimento (CEFR).

Due giorni di passione

Come prepararsi agli esami? Per superare con successo le due prove di traduzione vi suggeriamo caldamente di esercitarvi a farne un bel po’, con il dizionario monolingue in una mano – per una comprensione reale del senso del testo e una sua traduzione efficace è sempre il primo da consultare – il dizionario bilingue nell’altra mano e un buon vocabolario di lingua italiana sempre davanti a voi.

Dateci dentro con gli articoli di giornale: preparatevi ad affrontare qualsiasi argomento, esercitatevi a individuare con attenzione le caratteristiche del testo da tradurre, allenatevi a coglierne ogni piccola sfumatura e in generale leggete tanto, sia in italiano che in lingua straniera.

Il tempo a vostra disposizione durante le prove è limitato, gestitelo bene. Tenetevi liberi tutti, ma proprio tutti, i minuti che vi saranno necessari per un’accurata rilettura del vostro elaborato finale, che è molto utile fare “a mente fresca” (si fa per dire) prima della consegna. Inutile raccomandarvi di fare attenzione alle sviste e agli errori ortografici, che sono giudicati dai docenti come inutili sciatterie.

I test di grammatica e comprensione chiamano in gioco le competenze linguistiche ma mettono a dura prova anche le nostre capacità logiche e di ragionamento: il consiglio migliore è fare tanti esercizi, reperendoli sui libri oppure online. Su Internet si trovano moltissime risorse, come per esempio i Writing tools di lingua inglese, francese e spagnola curati dall’Ufficio dei traduttori governativi canadesi o le lezioni di sintassi inglese sul sito delle Nazioni Unite.

Poi comincia il bello

Preparatevi bene e in bocca al lupo! Una mail della segreteria vi comunicherà se le prove sono state valutate come sufficienti. Passare l’esame significa essere ammessi a un corso di laurea impegnativo (perché purtroppo gli esami non finiscono mai…) ma davvero appassionante.

(Elena, 1° anno 2012/13)