Bandiera sito news

La Civica Scuola Altiero Spinelli scende in campo per l'inclusione e contro ogni discriminazione, in preparazione del mese del Pride

Con una dichiarazione di intenti e una serie di iniziative la Scuola Altiero Spinelli celebra il mese del Pride e l’impegno costante a favore dell’inclusione

5 iniziative e due conferenze: l'8 maggio con Nina Gaia, dedicata alla transizione di genere e il 15 maggio con Vera Gheno, dedicata al linguaggio ampio
Segui la diretta YouTube con Vera Gheno
INGRESSO LIBERO

La firma della Dichiarazione: mercoledì 15 maggio alle ore 16.00

La Civica Scuola Interpreti e Traduttori Altiero Spinelli, in occasione dell’avvicinarsi del mese del Pride, vuole ribadire la sua attenzione quotidiana per l’inclusione con la firma di una Dichiarazione che sancisce il contrasto di ogni forma di discriminazione e l’impegno di rendere la Scuola sempre più un “luogo sicuro” per tutte e tutti.

L'Altiero Spinelli è tra le prime scuole a sottoscrivere una Dichiarazione in cui si impegna a rispettare tutte le persone, a prescindere dal loro orientamento sessuale, identità di genere ed espressione di genere. La firma della dichiarazione è prevista mercoledì 15 maggio alle ore 16 in occasione di un incontro stampa a cui parteciperà il direttore della Scuola Michel Dingenouts e saranno presenti il Presidente del Municipio 1 Mattia Abdu, il Presidente di Fondazione Milano Matteo Bartolomeo e un rappresentante del Gruppo Scuola ArciGay.

L'impegno del Direttore e le conferenze con Nina Gaia e Vera Gheno

“Stiamo vivendo un momento estremamente complicato nella storia della nostra scuola - dichiara il direttore della Scuola Michel Dingenouts - nonostante questo riteniamo necessario continuare il nostro ruolo di educatori e di protagonisti dello sviluppo culturale e civile della nostra città. Per questo la Civica Scuola per Interpreti e Traduttori “Altiero Spinelli”, che fa parte di Fondazione Milano, adotta una posizione chiara contro la discriminazione, la stigmatizzazione e l'esclusione sociale delle persone Lgbtqia+ e a favore dell'inclusione della diversità in ogni sua declinazione e del rispetto delle particolarità di ogni individuo”.

Un impegno che si declina subito in cinque iniziative che vogliono essere simboliche, di sensibilizzazione e dibattito e anche molto concrete.
Per tutto il mese del Pride, sventolerà sulla facciata della Scuola una bandiera arcobaleno, a simboleggiare questa esplicita presa di posizione.

L’Altiero Spinelli ospiterà a maggio due conferenze, l’8 maggio con Nina Gaia, dedicata alla transizione di genere, e il 15 maggio con Vera Gheno, dedicata al linguaggio ampio, che saranno occasione di sensibilizzazione e discussione.

Saranno riallestiti i bagni in modo da indentificare dei bagni “all gender” destinati a tutta l'utenza senza distinzione di genere, che permetteranno a ogni persona di sentirsi accolta e inclusa.

Per tutto il mese di giugno saranno pubblicati sui canali social della Scuola contenuti di approfondimento sulle questioni di genere, realizzati da studentesse e studenti.

Scarica il comunicato stampa

"Amore e Rinascita di una Donna Transgender" di Nina Gaia