Scuola Superiore per Mediatori Linguistici

DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

Mediazione linguistica

Diploma equipollente alla laurea universitaria in Mediazione linguistica

Scuola Superiore per Mediatori Linguistici

DIPLOMA EQUIPOLLENTE ALLA LAUREA TRIENNALE

Mediazione linguistica

Diploma equipollente alla laurea universitaria in Mediazione linguistica

Corso di laurea triennale in Mediazione linguistica

Professionalità, competenza e consapevolezza

Il titolo di mediatore linguistico della Civica Altiero Spinelli ha carattere professionalizzante e permette un inserimento in aziende appartenenti a molteplici settori. Numerosi gli sbocchi professionali.

Partecipa al nostro Open Day in diretta streaming

Sabato 13 marzo alle 15.00 in diretta Zoom la Civica Altiero Spinelli presenta la sua offerta formativa
>
REGISTRATI ONLINE

Chi è il mediatore linguistico?

Alla Civica Altiero Spinelli formiamo mediatori linguistici preparati con competenze e abilità in diversi ambiti e settori da quelli più aziendali a quelli più legati al mondo dell’arte e dello spettacolo, ma anche in grado di progettare il proprio futuro con uno sguardo consapevole rispetto agli avvenimenti del mondo e all’attualità.

Il nostro impegno consiste nel trasmettere professionalità e nel sostenere lo studente nella crescita come cittadino attivo e attento alla vita sociale e culturale.

Grazie a una metodologia didattica innovativa e al confronto diretto con il docente professionista del settore, il nostro corso di laurea triennale in Mediazione linguistica (L-12) forma un abile professionista delle lingue in grado di “mediare”, di fare da "ponte di comunicazione” tra due realtà che altrimenti non potrebbero capirsi, perché appartenenti a culture e contesti diversi.

È una persona con solide basi culturali e una formazione completa nelle tecniche della mediazione linguistica scritta e orale da e verso almeno due lingue straniere e l’italiano.

Le lingue straniere

Le lingue focus del corso sono due: oltre all’inglese la seconda lingua può essere scelta tra francese, spagnolo, tedesco, cinese, con livello di ingresso B1, oltre a nederlandese e russo per le quali non è richiesto alcun livello d’ingresso.

E’ possibile aggiungere una terza lingua, scegliendola tra i corsi opzionali che vengono attivati di anno in anno (esempio: arabo, neogreco).

Le aree tematiche

La mediazione linguistica come l’interpretazione e la traduzione sono professioni che consentono di lavorare in contesti internazionali dove la conoscenza delle lingue va affiancata a quella della cultura e dell’area di riferimento.

Il percorso di studi è ricco e trasversale, per questo il mediatore linguistico della Civica Altiero Spinelli è in grado di applicare le sue conoscenze a molteplici ambiti e settori.

Le materie di studio oltre all’insegnamento delle tecniche di interpretazione, traduzione e mediazione linguistica scritta e orale, sono molte. Applicate ad ambiti molto vari, come il marketing, insegniamo a tradurre e anche adattare una presentazione al contesto della lingua di arrivo; insegniamo a tradurre per la divulgazione di testi specifici. A queste si aggiungono insegnamenti di carattere economico, giuridico, geopolitico, di comunicazione interculturale e relazioni internazionali.

Lo studente può inoltre caratterizzare il proprio percorso di studi scegliendo tra insegnamenti nell’ambito della comunicazione come la gestione di un progetto di comunicazione o nell’ambito artistico: teatro, musica, audiovisivo e cinema, portati avanti grazie alla collaborazione con le altre tre scuole di Fondazione Milano: la Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti, la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado e la Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi.

Alla Civica Altiero Spinelli non vengono trascurate le nuove tecnologie applicate alla mediazione linguistica, all’interpretazione e alla traduzione, essenziali per l’inserimento in contesti lavorativi attuali.

Il mondo del lavoro

La conoscenza delle lingue straniere è competenza indispensabile nel mondo del lavoro. Questo rende la professione del mediatore linguistico tra le più ricercate e spendibili.

L’insegnamento è affidato a docenti professionisti del settore che portano in aula la loro esperienza concreta e la loro competenza specialistica, attraverso una metodologia didattica orientata al confronto, al lavoro in piccoli gruppi e all’esercitazione pratica laboratoriale.

Dove lavora il mediatore linguistico?

Il mediatore linguistico trova lavoro in diversi settori: come traduttore e interprete nell’ambito dei rapporti internazionali, ma anche nelle aziende occupandosi di interpretazione di trattativa, traduzione documentale, redazione testi presso organizzazioni internazionali ed Enti Nazionali.
In uffici stampa, in agenzie di comunicazione e pubbliche relazioni, agenzie di traduzione, nell’ambito della sottotitolazione, nelle istituzioni pubbliche italiane ed estere, in enti non governativi nazionali ed internazionali, nel turismo, nel marketing, nel design e moda, nel mondo della cultura, dell’organizzazione degli eventi, nell’editoria, nel campo dell’arte, dello spettacolo, dell’audiovisivo e del cinema.

Requisiti di accesso

Superamento dell’esame di ammissione e possesso dei seguenti requisiti: livello di conoscenza delle 2 lingue straniere (inglese + seconda lingua a scelta) pari almeno al B1 (escluse il russo e il nederlandese per le quali non è richiesto alcun livello), buona conoscenza della lingua italiana, diploma di scuola secondaria superiore.

Informazioni sulle Ammissioni

Scuola Civica Interpreti Traduttori 04
© Silvano Pupella